Abbiamo visto che è stata data la possibilità ai portali di crowdfunding di facilitare tramite il portale il collocamento di strumenti finanziari di società non quotate inclusi quindi i minibond.

La Consob ha istituito un apposito registro dei soggetti autorizzati che si compone di due parti una ordinaria che include i soggetti appositamente autorizzati ed una speciale che include i soggetti che sono autorizzati di diritto per altre leggi come le Banche ed altre istituzioni finanziarie.

Il sito della Consob descrive in maniera analitica i soggetti, i contenuti e l’intera disciplina.

Noi riprendiamo qui l’elenco dei soggetti del registro ordinario che ci si aspetta essere tra i più attivi nell’adeguamento dei portali all’utilizzo ai fini dei minibond. Purtroppo ad oggi non ci sembrano ancora essere molto attrezzati per farlo. Di seguito l’elenco dei soggetti ed il relativo sito.