E' ormai corsa al private debt

Milano Finanza riporta una analisi di Prequin secondo cui il 42% degli investitori in private equity è anche esposto a bond, finanziamenti mezzanini e debito distress. La strada per l'avvio dei minibond, ma anche ad altri strumenti di debito non bancario sarebbe pertanto già aperta. 

Tra l'altro si segnala l'avvio di fondi dedicati ai minibond da parte di Duemme sgr (banca esperia), Tenax credit opportunity fund, Montepaschi, Bnl, Ver Capital ed altri